Sistemi di alimentazione negli epilatori elettrici

Fra le varie funzionalità innovative che caratterizzano i moderni epilatori elettrici si segnala un particolare sensore che indica a che punto è la carica della batteria. Questo utile dispositivo si trova nei modelli cordless ed ha la funzione di segnalare quando l’epilatore sta per esaurire la carica e necessita di essere ricaricato. Questa opzione ci dà l’assist per introdurre il tema dell’alimentazione degli epilatori elettrici. Questi moderni strumenti di epilazione, ormai preferiti di gran lunga ai metodi più datati della ceretta e della crema depilatoria, per non dire del rasoio ormai archiviato da un pezzo e rimasto quasi ad esclusivo appannaggio dei maschietti barbuti, si alimentano in due modi: a filo o a batteria.

Entrambe le tipologie presentano pro e contro. Si può affermare, innanzitutto, che i modelli alimentati a cavo hanno lo svantaggio di dover essere usati in ambienti domestici o, comunque, dove si renda disponibile una spina elettrica, inoltre vanificano i vantaggi dell’epilazione sotto la doccia in quanto non si possono utilizzare, per ovvi motivi, nella versione ‘wet & dry”. Oltre a ciò, gli epilatori con filo sono più ‘intriganti’ nel senso che non danno massima libertà di movimento a 360 gradi e a volte può essere problematico usarli se si ha necessità di epilare il retro coscia piuttosto che la zona bikini, risultando meno maneggevoli. 

Esaurito il capitolo ‘svantaggi’ veniamo ai pro. Gli epilatori a filo hanno un vantaggio che vale doppio ed è quello di poter essere usati ‘no limits’, anche per ore senza mai spegnersi, quindi sono preferibili per chi intende sottoporsi a una sessione epilatoria ‘total’. In alcuni casi si consiglia di spegnerli di tanto in tanto, qualora se ne debba fare un utilizzo intensivo, in quanto potrebbero tendere a surriscaldarsi. Veniamo ai ‘rivali’ cordless. In questo caso più vantaggi che svantaggi, sono performanti e portatili, li si può usare dovunque, l’unico neo è dato dalle batterie che si scaricano e richiedono, poi, del tempo per ricaricarsi, di solito impiegano mezz’ora per scaricarsi e un’ora per ricaricarsi. Il dilemma è come scegliere l’epilatore più adatto a noi. Leggete qui su epilatoremigliore.it per scoprirlo.